Sasso Quadro

[Da “Carta Archeologica d’Italia – Bomarzo, Mugnano, Bassano in Teverina” – T. Gasperoni, G. Scardozzi]

Sasso-Quadro-Bassano-17

Il Poggio Sasso Quadro ha origine da una piattaforma in peperino che occupa un’eccezionale posizione acropolica dovuta alla congiuntura di due condizioni topografiche: è uno dei più elevati del territorio (m 324 s.l.m.) e, al contempo, è posto sul ciglio della scarpata che scende fino al Tevere.*

In prossimità del ciglio settentrionale della piattaforma è scavata una cavità irregolarmente circolare di m 2,50 (N-S) x 2,60 (E-O), profonda m 1-1,30; la parete non è continua ma ad E si interrompe per un tratto lungo ca. m 1,30, corrispondente ad una sorta di apertura che mette in comunicazione la cavità con lo strapiombo. Lungo il perimetro, ad una distanza che varia da cm 16 a cm 80, si dispongono sei buche quadrangolari, la maggiore delle quali (SO) misura cm 40×36 ed è profonda cm 45. All’altezza della angolo NO della cavità descritta, ad una quota inferiore rispetto ad essa, nella parete della piattaforma in pendenza sul precipizio, si osservano altre due buche irregolarmente circolari, distanti l’una dall’altra m 2,70: quella ad E misura cm 40×35 ed è profonda cm 80; l’altra, di cm 70×65 e profonda cm 50, presenta un piccolo canale di cm 40 che parte dal suo orlo e termina sul ciglio del masso.

È possibile identificare la cavità centrale con la base di una capanna; nei fori lungo il suo perimetro potrebbero essere state alloggiate assi di legno sostenenti una copertura.

Più a SO rispetto alle evidenze descritte, nella piattaforma sono presenti alcuni tagli ortogonali, anche su più livelli, riconducibili ad attività di cava.

Nel versante orientale della piattaforma è scavata una scalinata rupestre composta da circa dieci gradini (alt. cm 8-30) che si articola in due tratti, uno orientato a E-O (lungh. m 1,20; largh. m 1), l’altro a N-S (lungh. m 2,70; largh. m 0,90).

*Durante la Seconda Guerra Mondiale, la piattaforma è stata la sede della contraerei tedesca a difesa del ponte di ferro su cui la ferrovia attraversava il Tevere nel territorio di Giove).

Annunci